Bringhen - Mieloma
Arcaini Ematologia
Passamonti Neoplasie ematologiche
Passamonti: Macroglobulinemia di Waldenstrom

Canakinumab nei bambini e nei giovani adulti con anemia falciforme


L'eccessivo rilascio intravascolare di contenuto cellulare lisato dai globuli rossi danneggiati ( RBC ) nei pazienti con anemia falciforme può attivare l'inflammasoma, un oligomero multiproteico che promuove la maturazione e la secrezione di citochine proinfiammatorie, inclusa l'interleuchina-1-beta ( IL-1-beta ).

Si è ipotizzato che il blocco dell'IL-1-beta da parte di Canakinumab ( Ilaris ) nei pazienti con anemia falciforme riduca i marker di infiammazione e l'attività clinica della malattia.

In uno studio randomizzato, in doppio cieco, multicentrico di fase 2a, pazienti di età compresa tra 8 e 20 anni con anemia falciforme ( HbSS o HbS-beta-0-talassemia ), storia di episodi di dolore acuto ed elevati livelli di proteina C-reattiva ad alta sensibilità ( hs-CRP ) maggiore di 1.0 mg/l allo screening sono state randomizzate a ricevere 6 trattamenti mensili con 300 mg di Canakinumab per via sottocutanea o placebo.

Esiti misurati al basale e alle settimane 4, 8, 12, 16, 20, e 24 hanno incluso esiti segnalati elettronicamente dal paziente, tasso di ospedalizzazione, eventi avversi ed eventi avversi gravi.
Tutti tranne 1 dei 49 pazienti arruolati stavano ricevendo una terapia di base stabile con Idrossiurea.

Sebbene l'obiettivo primario ( riduzione predeterminata del dolore ) non sia stato raggiunto, rispetto ai pazienti nel braccio placebo, i pazienti trattati con Canakinumab hanno avuto riduzioni dei marker di infiammazione, insorgenza di eventi avversi ed eventi avversi gravi correlati ad anemia falciforme e anche numero e durata dei ricoveri come tendenze per il miglioramento dell'intensità del dolore, della fatica e delle assenze dalla scuola o dal lavoro.

L'analisi post hoc ha rivelato gli effetti del trattamento sul peso, limitati ai pazienti pediatrici.
Canakinumab è risultato ben tollerato senza eventi avversi gravi correlati al trattamento e nessun nuovo segnale di sicurezza.
Questi risultati hanno dimostrato che l'infiammazione associata alla anemia falciforme può essere ridotta dal blocco selettivo di IL-1-beta da parte di Canakinumab con potenziali benefici terapeutici. ( Xagena2022 )

Rees D et al, Blood 2022; 139: 2642-2652

Emo2022 Farma2022


Indietro