ELN 2018
Janssen Oncology
Roche Ematologia
Ematobase.it

Luspatercept nei pazienti con beta-talassemia dipendente dalla trasfusione


I pazienti con beta-talassemia dipendente dalle trasfusioni necessitano di regolari trasfusioni di globuli rossi.
Luspatercept ( Reblozyl ), una proteina di fusione ricombinante che si lega ai ligandi della superfamiglia di TGF-beta ( fattore di crescita trasformante beta ), può migliorare la maturazione eritroide e ridurre il carico trasfusionale ( il numero totale di unità di globuli rossi trasfuse ) in tali pazienti.

In uno studio di fase 3 randomizzato, in doppio cieco, sono stati assegnati adulti con beta-talassemia dipendente dalle trasfusioni a ricevere la migliore terapia di supporto più Luspatercept ( a una dose da 1.00 a 1.25 mg per kg di corpo peso ) oppure placebo per almeno 48 settimane.

L'endpoint primario era la percentuale di pazienti che presentavano una riduzione del carico trasfusionale di almeno il 33% rispetto al basale durante le settimane 13-24, più una riduzione di almeno 2 unità di globuli rossi in questo intervallo di 12 settimane.
Altri endpoint di efficacia includevano riduzioni del carico trasfusionale durante qualsiasi intervallo di 12 settimane e i risultati degli studi sul ferro.

In totale 224 pazienti sono stati assegnati al gruppo Luspatercept e 112 al gruppo placebo. Luspatercept oppure placebo è stato somministrato per una mediana di circa 64 settimane in entrambi i gruppi.

La percentuale di pazienti che hanno avuto una riduzione del carico trasfusionale di almeno il 33% rispetto al basale durante le settimane 13-24 e una riduzione di almeno 2 unità di globuli rossi in questo intervallo di 12 settimane è stata significativamente maggiore nel gruppo Luspatercept rispetto a il gruppo placebo ( 21.4% versus 4.5%, P minore di 0.001 ).

Durante qualsiasi intervallo di 12 settimane, la percentuale di pazienti che hanno presentato una riduzione del carico trasfusionale di almeno il 33% è stata maggiore nel gruppo Luspatercept rispetto al gruppo placebo ( 70.5% vs 29.5% ), così come la percentuale di coloro che hanno avuto una riduzione di almeno il 50% ( 40.2% vs 6.3% ).

La differenza media dei minimi quadrati tra i gruppi nei livelli sierici di ferritina alla settimana 48 è stata di -348 mcg per litro a favore di Luspatercept.

Gli eventi avversi di dolore osseo transitorio, artralgia, vertigini, ipertensione e iperuricemia sono stati più comuni con Luspatercept rispetto al placebo.

In conclusione, la percentuale dei pazienti con beta-talassemia dipendente dalle trasfusioni che hanno avuto una riduzione del carico trasfusionale è stata significativamente maggiore nel gruppo Luspatercept rispetto al gruppo placebo, e pochi eventi avversi hanno portato all'interruzione del trattamento. ( Xagena2020 )

Cappellini D et al, N Engl J Med 2020; 382: 1219-1231

Emo2020 Farma2020


Indietro